Le cantine e i fondi dismessi del centro storico si aprono ai visitatori con mostre, esposizioni, letture, laboratori di scultura, recitazione e teatro, proprio in mezzo allo spettacolo. Molte le novità, quindi, negli allestimenti, negli spettacoli, nella regia. Nelle strade del centro storico si alternano performance e spettacoli di compagnie e di artisti, mentre bande musicali sfilano nelle strade per omaggi musicali, suggestioni oniriche e sonore. Chiassi e vicoli si popolano di quadri viventi, cantastorie e piccole rappresentazioni.
 
Il ricco programma dell’evento prevede, oltre a performance e spettacoli di teatro una giornata dedicata interamente ai giochi, per incuriosire e divertire i bambini e i genitori. Vecchie e nuove sfide in strada, recuperate dal vicino passato o appositamente progettate.
Le performance principali e i piccoli spettacoli replicati nelle giornate costituiscono un unico evento, un organismo che vive e respira. Dalle tre del pomeriggio alle sette di sera decine di momenti di fiaba e di luce, programmati e raccolti in un’unica, attenta regia: quasi un programma di sala, che trasforma il borgo in un grande teatro all’aperto.

Terza edizione di FiabesqueDanza. Tre scuole toscane di danza si esibiscono nella piazza principale del borgo in coreografie dedicate a fiabe e all’immaginario infantile, enfatizzate dall’utilizzo di videoscenografie animate.

L’atmosfera creativa delle antiche botteghe artigiane contribuisce ad animare le strade del paese con  “il mercatino”. Passeggiando tra borghi e chiassi s’incontrano artisti all’opera che espongono i propri manufatti, mostrando anche i processi di lavorazione, frutto di antichi saperi. Un “mercato-laboratorio-spettacolo” dove il pubblico passante assiste a lavorazioni artigianali tradizionali. Le bancarelle trovano posto nelle vie principali del paese condividendo la strada con attori, saltimbanchi e contastorie.

Senza dimenticare le produzioni di spettacoli nati in
seno all’evento: laboratori teatrali, coreografie, installazioni e prodotti editoriali, che sono stati replicati in altri luoghi e contesti.


s am sed.